MENU

Google Data Studio: il tool per creare report dinamici e personalizzati

Google Data Studio: il tool per creare report dinamici e personalizzati

Nell’ottica di programmare strategie di marketing e fornire una reportistica dettagliata e funzionale ai propri clienti, collezionare una ingente quantità di dati non basta: è necessario, infatti, poterli “leggere”, catalogare, studiare attraverso grafici, statistiche e trending.

Per questo motivo, Google ha messo a disposizione un tool gratuito, chiamato Data Studio, che permette di collegare tra loro dati provenienti da diverse parametrizzazioni (Analytics, AdWords, database MySQL etc) per generare report personalizzati, affidabili ma, soprattutto, dinamici!

Uno tool gratuito, pieno di risorse e semplice da usare

Tutto ciò che ha a che fare con i numeri ed i grafici, per qualcuno, può rappresentare un vero e proprio “mostro” da sconfiggere. Fortunatamente, Google Data Studio ha pensato anche a questo.

Con una grafica pulita e libera da fronzoli propone, nella sua homepage, una serie di funzionalità messe a disposizione in modo assolutamente semplice ed intuitivo.

In alto, spiccano i modelli per declinare i report, divisi in 9 categorie:

  1. Acme Marketing (Google Analytics);
  2. Search Console Report;
  3. Introduzione ad AdWords;
  4. Youtube Channel Report;
  5. Dati sulla popolazione mondiale (Google sheets);
  6. PPC E-commerce (Google Analytics + AdWords);
  7. Google Merchandise Store (Google Analytics);
  8. Rendimento dell’annuncio TV (Olympics);
  9. Firebase Events Report (Google BigQuery).

Modello per Google Analytics

Modello di partenza per Search Console

Modello per Google Adwords

Inoltre, viene data anche la possibilità di riempire un report vuoto in maniera completamente personalizzata.

In basso c’è, a seguire, una Tab dove vengono collezionati i vari rapporti, catalogati anche per appartenenza (“di mia proprietà” e “condivisi con me”), per poi approdare al menù sulla sinistra che offre:

  • Rapporti;
  • Origini dati (da aggiungere tramite un comodissimo pulsante);
  • Spazio di esplorazione (uno strumento nuovo che consente di trovare più velocemente le informazioni necessarie, semplificando l’esperienza dell’utente riguardo all’editing delle varie reportistiche; al momento è una funzione ancora definita “Labs“, quindi in fase beta).

Tutte queste funzioni sono comodamente integrate nella pagina in maniera interattiva mentre, riguardo quelle più in basso, cliccandoci sopra si verrà diretti in pagine esterne:

  • Panoramica del prodotto (ConnectVisualizeShare);
  • Galleria Prodotti (una vera e propria gallery di modelli di report);
  • Connessione ai dati (l’elenco di tutti i connettori supportati dal software).

Il “Google Drive” della reportistica: Data Visualization dinamica e condivisa

Come abbiamo visto, la peculiarità di questo tool non riguarda soltanto l’illimitata potenzialità della personalizzazione di report affidabili, ma anche la possibilità di condividere con altri gli stessi dati, parametrizzando i filtri in maniera che il risultato sia un grafico dinamico comprendente non solo le informazioni già collezionate, ma anche quelle dell’ultimo minuto, in continuo divenire.

Per farlo, basta utilizzare l’email dei diretti interessati o un Google Group, per ottimizzare i tempi e la comunicazione.

Questa condivisione, inoltre, è resa particolarmente fluida proprio grazie alla possibilità di personalizzare al 100% i dati attraverso didascalie ed immagini, rendendoli interattivi. Si tratta di una specifica interessante per chi opera in team o da remoto, avendo bisogno di un’interfaccia che consenta di lavorare in real time sugli stessi progetti.

Conclusioni

Elaborare strategie di marketing per un e-commerce o un sito web è un lavoro delicato, da portare avanti con gli giusti strumenti e attraverso le migliori consapevolezze e conoscenze nel settore; alla base di ognuna di esse, però, ci sono dati da collezionare e da saper interpretare che possano fornire uno specchio realistico, affidabile e soprattutto in tempo reale, dei trend e del target.

Se servizi come Google Analytics sono perfetti collectors di dati provenienti dal traffico relativo al proprio sito web, il tool di Data Studio completa l’opera, fornendo strumenti per catalogare, personalizzare e interpretare anche grosse quantità di dati, riguardanti lunghi e archi di tempo.

Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole.

Blogger, Copywriter, Editor freelance.

Tutor di Matematica e Fisica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

© 2019 Get Optimize S.r.l. - Web Agency & Web Marketing a Napoli – P.Iva: 08782811213 – Tutti i diritti riservati