Cookie Consent by Free Privacy Policy website
MENU

Cos’è la Web Marketing Optimization: 2 esempi pratici di strategia applicata

Cos’è la Web Marketing Optimization: 2 esempi pratici di strategia applicata

Web Marketing Optimization è l’approccio con il quale abbiamo scelto di erogare strategie e servizi di Web Marketing in Get Optimize.

Intraprendere una strategia di Web Marketing Optimization è la modalità pratica ed efficace per sviluppare interventi coerenti e a misura della dimensione del tuo business, evitando sprechi di tempo e risorse, ottimizzando il budget e puntando a un ritorno sulla spesa pubblicitaria rapido con profitti a tuo favore.

Riportiamo due esempi di Web Marketing Optimization pratica, simulando e riprendendo le proposte commerciali formulate e concluse per due business online, desiderosi di conseguire i propri obiettivi commerciali attraverso i canali digitali.

Nel primo articolo del nostro blog, non abbiamo la pretesa di raccontare casi studio o segnalare risultati.

Ciò che ci interessa è trasmettere il nostro approccio e la nostra metodologia, che ci auguriamo potrà incontrare anche il tuo favore.

Caso 1: attività locale gadget e accessori per Teenagers

Il cliente è un imprenditore che opera da oltre 16 anni nel settore gadget e accessori per adolescenti, con 4  punti vendita attivi nel centro sud Italia, diversificati su tre brand.Negozio Gadget Online

La richiesta di contatto scaturisce per due obiettivi:

  1. Incentivare l’afflusso di clienti su uno dei tre punti vendita dislocato nel Meridione, in leggera flessione di fatturato dopo l’ingresso nel mercato di due negozi simili in quello che è un piccolo centro cittadino;
  2. Commercializzare online i prodotti attualmente venduti esclusivamente attraverso il negozio fisico.

Situazione di partenza:

  • presenza online assente, ad esclusione di una pagina Facebook amatoriale, di fatto inattiva;
  • mai fatta alcuna attività promozionale online;
  • intelligenza commerciale da parte dei figli del proprietario e sincera sensibilità al mondo digital;
  •  storico dati (scontrino medio, prodotti più acquistati, stagionalità) frutto delle attività nei punti vendita.

Dopo il primo incontro conoscitivo in sede, il cliente ci ha commissionato la stesura del piano di web marketing strategico e operativo idoneo al raggiungimento degli obiettivi.

La nostra visione

Il primo momento, già dalla fase conoscitiva, è stato quello di ragionare e discutere assieme al cliente circa il suo business, con attenzione particolare alle caratteristiche dei prodotti, descrizione del pubblico di riferimento offline, trend e comportamenti di acquisto.

Abbiamo scelto di distinguere il lavoro su due momenti operativi, la promozione per l’acquisizione di clienti in negozio e la pianificazione dello shop online.

In questo modo:

  • operiamo attenzione specifica, focalizzando tempo, risorse ed energie;
  • allochiamo budget preciso e proporzionato ai task del primo momento, evitando soluzioni “all-in-one” che rischiavano di bruciare risorse potenzialmente da allocare successivamente;
  • testiamo sensibilità e risposta del pubblico ai prodotti sponsorizzati;
  • attiviamo il processo di acquisizione dati, necessario ed essenziale per l’ottimizzazione delle attività.

Stabiliamo la partenza delle attività entro la prima settimana di Dicembre, evitando, su precisa richiesta del cliente, il periodo del Black Friday.

Le attività contemplate sono:

  • Creazione Landing Page e Setup campagna “Creazione di offerte” attraverso piattaforma Facebook ADS, creando un codice sconto del 10% valido in negozio per 2 mesi dall’attivazione. In questo modo eroghiamo un benefit concreto al pubblico e ci assicuriamo, grazie al coupon univoco, che la provenienza dell’utente è frutto della campagna che andrà attivata;Offerte Facebook
  • Attivazione strumenti di monitoraggio e pixel Facebook sulle landing per attività di ottimizzazione, remarketing e creazione del pubblico simile;
  • Impostazione della campagna su target geografico, così da intercettare pubblico della zona e test sugli interessi per verificare il pubblico più profilato.

Contestualmente iniziamo a raccogliere e sistematizzare insieme al cliente gli elementi per la strategia di creazione e sviluppo dello shop online, con l’obiettivo di scegliere la giusta soluzione Hosting e CMS, oltre che partire col piede giusto lato traffico e promozione online:

  • Organizzazione e selezione prodotti, delineando prima stima numerica dei prodotti da includere nel negozio;
  • Verifica con il cliente della marginalità media disponibile sugli articoli, così da tarare strategie efficaci di advertising online. Sono esclusi dal ragionamento altri elementi di natura logistica e commerciale;
  • Verifica e organizzazione col cliente dei task operativi da svolgere noi e loro;
  • Verifica volumi di ricerca per i prodotti a catalogo, e analisi degli scenari competitivi sui motori di ricerca per valutare le attività PPC e SEO;
  • Contatto con un business partner locale per attività di Social Media Marketing, con la gestione dei canali Facebook e Instagram.

C’è stato inoltre un ulteriore incontro tra tutte le parti che concorrono al processo, definendo i task assegnati e mettendo a calendario riunioni da remoto e reportistica sullo stato di avanzamento dei lavori.

Lato sviluppo e-commerce e promozione, abbiamo scelto di attendere 3 mesi a partire da dicembre. In questo modo, il cliente ha tempo di organizzare il materiale a supporto della creazione delle schede prodotto e acquisiamo lo storico dei dati generati dalle campagne Facebook Ads frutto della prima parte di attività, per orientarci meglio su pubblico e preferenze.

Al fine di ottimizzare l’investimento e gettare le basi per il medio e lungo periodo, concordiamo che la fase di realizzazione e-commerce sarà comprensiva di Keyword Research, Ottimizzazione SEO tecnica e contenuti, con tre articolisti freelance che prenderanno in carico la stesura delle schede prodotto (circa 437 prodotti).

In termini di promozione pubblicitaria, il budget sarà inizialmente allocato per il 60% sulla pubblicità a pagamento di Google e Facebook  (condotte da Get Optimize), così da attrarre pubblico in target, analizzare il comportamento utenti, acquisire dati e generare primo flusso di conversioni, rendendo sostenibile il progetto.

Con l’ottimizzazione SEO già eseguita contestualmente alla realizzazione del sito, il restante 40% del budget pubblicitario sarà veicolato su attività di Link building, con una strategia completa atta a migliorare il posizionamento per categorie merceologiche e prodotti più remunerativi.

Con il passare dei mesi, procederemo con le attività di monitoring e ottimizzazione delle campagne al netto dei dati acquisiti, così come ci auguriamo di migliorare le performance di posizionamento organico e allocare sempre più budget verso le attività SEO, al fine di incrementare sempre di più il traffico in ingresso più qualificato per eccellenza.

Tutto quanto descritto ad oggi contempla solamente la fase strategica, cui seguirà parte operativa nei prossimi mesi.

Caso 2: E-commerce prodotti per ufficio e cancelleria

Il secondo caso in analisi è quello di un e-commerce di prodotti per l’ufficio e cancelleria.Negozio online cartoleria

In questo caso, il cliente ha già un sito online da circa due anni e mezzo, con il business attualmente in profitto grazie al traffico a pagamento generato principalmente da Adwords e Google Shopping.

La richiesta di contatto scaturisce per il seguente motivo:

  • Intraprendere un’attività di link building per migliorare il posizionamento organico da Google e slegarsi dalla dipendenza pressoché totale dal Pay per Click

Situazione di partenza:

  • Il sito gode di importante storico dati, con gli strumenti di monitoraggio correttamente settati che ci consentono di analizzare KPI essenziali quali conversioni, rendimento prodotti, percorsi di conversione e leve di traffico più proficue;
  • C’è un Webmaster che gestisce il sito e opera modifiche e aggiornamenti, mentre le attività di advertising online sono delegate a due consulenti esterni freelance;
  • Le sorgenti di traffico sono per il 65% traffico a pagamento, 8% campagne DEM, 27% traffico organico;
  • Nonostante la percentuale esigua, il traffico organico risulta essere quello più proficuo in termini di generazione conversioni;

In questo caso le sessioni preliminari conoscitive sono avvenute esclusivamente a mezzo Skype, data la distanza geografica importante che separa noi e il cliente. La richiesta, si conferma essere limitata alla sola attività di link building, pertanto da intendersi servizio pacchettizzato, slegato da attività strategiche di più ampio raggio.

Come abbiamo approcciato:

Preso consapevolezza della specifica richiesta del cliente, abbiamo immediatamente attivato le attività preliminari, verificando bontà e qualità del profilo backlink, dove non sono emerse particolari problematiche se non quelle di un profilo acerbo rispetto ai principali competitors già più avanti con le attività SEO.

screen screaming frog

Al fine di ottimizzare l’ investimento prospettato e massimizzare le attività di acquisizione link in ingresso, decidiamo comunque di procedere ad una analisi del sito, al fine di verificare eventuali anomalie che possano pregiudicare il posizionamento del sito.

Grazie a Screaming Frog, ci rendiamo conto di una grave criticità: 2 intere categorie merceologiche sono di fatto inibite a Google, quindi non presenti in Serp precludendo traffico e conversioni per quei prodotti!

Proseguendo l’analisi evidenziamo altre criticità di tipo tecnico, che nell’insieme rendono il sito web non correttamente ottimizzato per i motori di ricerca.

Segnaliamo tempestivamente al cliente la criticità inerente le categorie inibite, il Web Master pone rimedio, e segnaliamo l’importanza di operare gli interventi di ottimizzazione correttivi, se vuole ottimizzare e valorizzare al meglio l’investimento in link building.

Abbiamo quindi spostato parte del budget per la risoluzione delle criticità e ci siamo impegnati a erogare sia una checklist operativa con gli interventi correttivi per il Web Master, sia un’attività di monitoraggio per verificare la corretta operatività delle modifiche.

Mentre per l’attività di link building abbiamo deciso di suddividere il numero di pubblicazione per un numero più lungo, in modo da incrementare l’efficacia della campagna.

Per conoscenza, le attività operative sono previste per il mese di Gennaio 2018.

Conclusioni

Abbiamo ripercorso, semplificato e descritto in termini pratici due delle casistiche di approccio in chiave Web Marketing Optimization.

Seguici per restare aggiornato sui prossimi esempi, casi studio, e tantissime guide e consigli per aiutarti ad ottimizzare il tuo Business Online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

© 2022 Get Optimize S.r.l. - Web Agency & Web Marketing a Napoli – P.Iva: 08782811213 – Tutti i diritti riservati